Rossi E-Cat – Fusione Fredda e LENR

Andrea Rossi eCat = Low Energy Nuclear Reaction

Defkalion: confermata la collaborazione con la Phonon Energy

La notizia diffusa nei giorni scorsi secondo cui la Phonon Energy starebbe entrando in possesso delle licenze della Defkalion sembra aver destato parecchio interesse e curiosita’.
Dopo aver sentito la versione della Phonon Energy, ora e’ la Defkalion a prendere la parola, ed ecco cosa dice rispondendo ad un lettore di E-Cat World che li ha contattati, e che ha gentilmente reso noto la risposta ricevuta dalla societa’ greca che ora risiede a Vancouver.
Il lettore, Len Fusioneer, ha scritto alla Defkalion dicendo di essere un ricercatore nel campo delle LENR interessato ad avere notizie in merito ad una possibile connessione tra la Defkalion e la Phonon. Fusioneer, che vive a Vancouver, nel suo messaggio dice che vorrebbe entrare in contatto con le due societa’, ma che il numero telefonico della Defkalion di Vancouver risulta scollegato. Quindi Fusioneer chiede se la Defkalion abbia lasciato il Canada (se non si sia addirittura sciolta).
Ecco cosa risponde la Defkalion:

Coherence 2013/3: di cosa si e’ discusso

Anche quest’ultima edizione di Coherence 2013 si e’ conclusa, confermandosi ormai un appuntamento importante per quanti si interessano di energie alternative e non solo.

Tenutasi il 21 ottobre presso il CIRPS della Sapienza di Roma questa conferenza ha visto riunirsi dei personaggi veramente notevoli. E in proposito non possiamo non ringraziare Daniele Passerini che ha messo a disposizione sul suo blog le slides degli interventi succedutisi nel corso della giornata.

Alle 10 i lavori son stati aperti da Massimo Scalia, che ha poi ceduto la parola a Cristos Stremmenos. Il titolo dell’intervento era gia’ esplicativo del contenuto: “Il contributo di S. Focardi alla nuova prospettiva ENERGETICA”.

Defkalion: in arrivo i reattori R5 e R6

La Defkalion nell’ultimo anno ha decisamente dato una svolta alla propria attivita’, e dopo aver trasferito la sede in Canada (denominandosi ora Defkalion Green Technologies Canada ltd), costituisce una joint venture con la Mose Srl formando cosi’ la Defkalion Europa.

Eccoci dunque al comunicato ufficiale della Defkalion Europa che annuncia importanti sviluppi. Dal comunicato apprendiamo che l’Hyperion ha subito delle evoluzioni, ed e’ stato chiamato R5 (ma sarebbe gia’ in arrivo l’R6).

Prosegue poi il comunicato informandoci che la Defkalion Europe e’ un’azienda di ricerca e sviluppo, che non produrra’ generatori di energia. Il suo mercato sara’ costituito da aziende europee desiderose di sviluppare applicazioni basate sulla tecnologia Defkalion. Sede dell’azienda sara’ Milano.

Defkalion, entro la fine di settembre il trasloco

Peter Gluck, del blog Ego Out, sembra essere uno dei portavoce preferiti dalla Defkalion Green Technologies. Infatti  e’ riuscito a farsi rilasciare un’altra lunga intervista (piu’ che altro un colloquio), questa volta con John Hadjichristos, Chief Technology Officer (Direttore Ufficio Tecnico) della Defkalion Green Technologies Global.

Sebbene i due abbiano toccato svariati argomenti, piu’ o meno tecnici, nel corso della loro interessante discussione Hadjichristos non ha fatto rivelazioni particolari sull’Hyperion, non aggiungendo nulla a quanto e’ stato presentato nel corso della NI Week e della ICCF-17 appena tenutasi in Corea.

LENR: cosa ne pensa la Commissione Europea?

E’ stato pubblicato un documento redatto dalla Commissione Europea, Direzione Generale per la Ricerca e l’Innovazione, dal titolo “Industrial Technologies Material Unit Forward Looking Workshop on Materials for Emerging Energy Technologies” i cui contenuti sono molto interessanti. Con molti possibili spunti di riflessione.

In sostanza questa relazione di 68 pagine, risultato di un workshop tenutosi a Bruxelles il 28 ottobre 2011, segnala e valuta alcune potenziali nuove tecnologie nel campo dell’energia. Lo scopo principale dell’incontro tenutosi alla fine dello scorso anno e di questo documento e’ stato quello di identificare una nuova fonte di energia che sia in grado di produrre basse emissioni di carbonio. Una volta trovata questa fonte, si prevede di immetterla nel mercato entro il 2050.

I progetti della Defkalion

Peter Gluck, del blog Ego Out, e’ riuscito ad intervistare via skype uno degli amministratori (il nome non ci e’ dato saperlo) della Defkalion Green Technologies.

Al centro della conversazione sono stati l’importanza che assumeranno le LENR e gli aspetti commerciali relativi al lancio e alla produzione dell’Hyperion, lasciando a bocca asciutta chi come noi era desideroso di sapere dettagli piu’ ‘tecnici‘ riguardanti il prodotto della DGT.

Il misterioso manager ripercorre alcune delle tappe attraversate dalla produzione del loro reattore, partendo dalla rottura con Andrea Rossi avvenuta nel 2011. E ci permettiamo di dire che alcune similitudini con l’Ingegnere i greci le hanno mantenute, almeno per quanto riguarda il tono eclatante delle loro dichiarazioni e l’estrema ritrosia nel rilasciare dettagli.

Fusione Fredda: in Corea la 17a Conferenza Internazionale

La Conferenza Internazionale sulla Fusione Fredda e’ diventata ormai un appuntamento fisso e sempre piu’ importante, e quest’anno raggiunge la 17a edizione.

Sara’ il turno della Corea del Sud ospitarla, precisamente a Daejeon dal 12 al 17 agosto.

Come noterete dal programma, molti i nomi eccellenti che presenzieranno alla Conferenza per parlare di LENR ed energia, come ad esempio Peter Hagelstein del MIT o David Nagel della George Washington University. Tra i relatori anche il nostro Francesco Celani.

Defkalion: ad agosto vedremo l’Hyperion in funzione?

La Defkalion Green Technologies lavora incessantemente al suo Hyperion, e recentemente ha pubblicato sul suo sito le foto dei progressi nella produzione del suo dispositivo.

Sempre sul sito compaiono inoltre numerose offerte di lavoro e cio’ indurrebbe a pensare che tutto quanto proceda a gonfie vele, rispettando le piu’ rosee aspettative.

Ma probabilmente qualcosa non sta andando per il verso giusto se, secondo quanto riferisce Sterling Allan di PESN, un (misterioso) gruppo con cui la DGT sta collaborando ha chiesto di aspettare ancora qualche mese prima di rendere pubblici i dati dei test svolti. Questo gruppo preferirebbe presentare i dati dei test nel corso di una importante conferenza che si terra’ in agosto, e svolgere nel frattempo maggiori controlli sulla stabilita’ del congegno.

L’Hyperion in vendita prima dell’E-Cat?

Nonostante la crisi che sta scuotendo la Grecia e i violentissimi scontri verificatisi ad Atene, la Defkalion procede con la finalizzazione dell’Hyperion.

Le notizie piu’ fresche ci arrivano da Sterling Allan di PESN (Pure Energy Systems Network), che  ha fatto recentemente tappa ad Atene, recandosi presso la sede della Defkalion per vedere in prima persona il loro prodotto.

La prima novita’ che ci fornisce Allan e’ che l’Hyperion e’ vicino ad essere immesso sul mercato.  L’energia termica prodotta sara’ a prezzi competitivi.  Grazie all’utilizzo di nichel ed idrogeno nelle camere di reazione avra’ dei costi di combustibile molto bassi per una ricarica della durata di almeno sei mesi.

Hyperion: prime immagini

La Defkalion oggi ha messo in rete un primo brevissimo video che mostra il suo reattore in funzione.

Ricordiamo che la compagnia greca si era recentemente dichiarata aperta a test svolti da personale qualificato, invitando le organizzazioni interessate a recarsi presso la loro sede.

E questo breve filmato da’ un assaggio dell’aspetto e del funzionamento dell’Hyperion.