Andrea Rossi: sto scoprendo che mi piace insegnare

Rossi ha sempre ribadito con fermezza di non poter rivelare a nessuno tutti i segreti sul funzionamento dell’E-Cat, soprattutto finche’ non riuscira’ a proteggere la sua invenzione con un brevetto.
Decisione talmente tassativa da spingerlo (a sua detta) ad affidare ai suoi avvocati i documenti contenenti questi segreti, da aprirsi solo nel caso di una sua prematura scomparsa.

Invece oggi la situazione sembra essere cambiata radicalmente, non sappiamo se, come si sospetta, per via dei nuovi accordi con il partner americano, o se per scelta personale. Fatto sta che finalmente Andrea Rossi ha deciso di condividere le sue conoscenze.

E’ quanto apprendiamo leggendo il suo blog sul Journal of Nuclear Physics, che Rossi aggiorna quasi quotidianamente intrattenendo un fitto dialogo con i suoi lettori.

La “rivelazione” di questa inversione di rotta fa seguito ad una precisa richiesta di Frank Acland (di E-Cat World) il quale domanda a Rossi se, oltre al programma di R&D sull’E-Cat, ne sia previsto anche uno di training rivolto alle persone che stanno attualmente lavorando con lui (sul suo blog Acland ci rammenta anche che Rossi ha venduto l’IP – Intellectual Property – al partner americano). Rossi non solo ha confermato (‘sto insegnando tutto cio’ che posso alle persone che nel prossimo futuro dovranno fare meglio di me‘), ma ha aggiunto che gli sta piacendo insegnare.

Ovviamente, ci auguriamo di scoprire presto anche noi i misteri che circondano l’E-Cat, anche perche’ cio’ potrebbe voler dire la sua entrata in commercio.

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.