Fusione Fredda: Brillouin Energy ancora alla ribalta

Tempo fa, parlandovi dei concorrenti di Andrea Rossi, avevamo gia’ fatto riferimento alla Brillouin Energy. Ora questa azienda torna sotto i riflettori con degli aggiornamenti interessanti sul loro prodotto. Le novita’ sono state presentate nel corso di un’intervista a James Martinez di Cash Flow Radio da Robert George (CEO) e Robert E. Godes (Presidente) .  George e Godes affermano di aver sviluppato un sistema di controllo che consentirebbe di avviare ed interrompere una reazione in un regime costante.  Il procedimento partirebbe con una reazione endotermica (che assorbe calore) e si concluderebbe con una reazione esotermica (che rilascia calore).

Nel corso dell’intervista si e’ parlato poi di brevetti. la Brillouin ha infatti applicato per ottenerli, ma dall’Ufficio Brevetti americano hanno ricevuto una risposta sorprendente: non sono ancora autorizzati a concederli nel campo della fusione fredda.

Era inevitabile poi parlare di Andrea Rossi e della Defkalion. Godes sembra dubitare che sia Rossi che la Defkalion abbiano gia’ pronti dei prodotti per il mercato, ma si augura che riescano nei loro intenti in modo da portare riconoscimenti nel campo della fusione fredda.

Potete trovare l’intervista integrale sul sito Coldfusionnow.org.

Ci sono due ricercatori che stanno nel frattempo dando molto credito alla ricerca sulle LENR, e sono Francesco Celani e Yogendra Srivastava. Il loro colloquium al CERN di Ginevra tenutosi il 22 marzo scorso ha avuto un successo strepitoso.

Potete ascoltare i loro interventi collegandovi a questi indirizzi:

Prof. Srivastava: http://cdsweb.cern.ch/record/1433865

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.