Fusione Fredda – l’E-Cat pronto per la commercializzazione?

Ad una settimana dall’ultimo test pubblico (o quasi) sul catalizzatore di energia creato da Rossi e Focardi, cerchiamo di svelare le prossime mosse di Andrea Rossi.

Innanzitutto scopriamo che dopo il 28 ottobre non verranno fatti altri test pubblici (con relativi rapporti) sull’E-Cat. Per la precisione anche questo ultimo esperimento di fine ottobre si svolgera’  alla presenza unicamente del misterioso cliente e dei suoi tecnici.

Perche’ questa scelta? In base alle affermazioni dell’Ingegner Rossi perche’ da novembre “saremo troppo impegnati a produrre e testare per i nostri clienti”. Pare certa invece la prosecuzione della collaborazione con l’Universita’ di Bologna e quella di Uppsala, pur non essendo piu’ di pubblico dominio il lavoro svolto.

C’e’ inoltre una novita’ piuttosto rilevante nella strategia commerciale di Rossi.

Mentre finora (soprattutto nei periodi in cui era in corso la collaborazione con la Defkalion) si parlava di iniziare la commercializzazione da impianti per uso domestico, ora il programma sembra essersi drasticamente capovolto.  Ad ascoltare infatti le ultime dichiarazioni di Rossi, i primi modelli ad essere messi sul mercato saranno quelli da 1MW di potenza, rivolti quindi a clienti dell’industria.  E non solo, chi decidesse di acquistare l’invenzione di Rossi e Focardi dovra’ anche disporre di personale specializzato per farlo funzionare.

A quando dunque gli impianti per i condomini? Pare non prima di un anno.

A questo punto siamo tutti curiosi di conoscere i nomi dei potenziali clienti di Rossi che, per non smentire la condotta tenuta fin qui, si appella a motivi di riservatezza per non svelarli.

 

 

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.