Fusione Fredda: The 15th Meeting of Japan CF-Research Society

Nonostante qualcosa sia cambiato in meglio dai tempi dell’annuncio di Fleischmann e Pons, la strada della ricerca sulla fusione fredda (cold fusion) e’ ancora tutta in salita.
La sua fattibilita’ non e’ ancora accettata dalla scienza tradizionale e la ricerca nel campo incontra ancora molti ostacoli.
La copertura mediatica e’ ancora pressoche’ inesistente, se non addirittura dannosa o erronea.
Ad esempio, come cita un lettore di E-Cat World, persino la BBC e’ approssimativa al riguardo. Proprio oggi se ne e’ avuta una dimostrazione nell’ambito di un programma radiofonico dal titolo ‘In Our Time‘, che ha dedicato l’odierna puntata alla ‘fusion power‘. Tre sedicenti esperti hanno ampiamente parlato della ‘hot fusion‘, per arrancare poi quando il conduttore Melvyn Bragg ha chiesto notizie sulla ‘cold fusion’. La domanda ha spiazzato palesemente i tre esperti, che dopo qualche esitazione e frasi stentate hanno tirato fuori …  ’Fleischmann and Ponzi’ !
Per non parlare del silenzio quasi assoluto che e’ seguito alla pubblicazione del secondo report redatto sull’E-Cat di Andrea Rossi.
Di ben altro avviso e’ il Giappone che, nonostante faccia un grande uso di energia nucleare, investe anche nella ricerca sulla fusione fredda.
Prova ne e’ questo quindicesimo Meeting della Japan Cold Fusion Research Society, che si terra’ a Sapporo il 1 e 2 novembre prossimi.
Durante questo evento ogni relatore avra’ 20 minuti per esporre la propria relazione.
Chi fosse interessato puo’ scaricare l’abstract da questo link:
http://jcfrs.org/JCF15/jcf15-abstracts.pdf
Tra i relatori Y. Iwamura della Mitsubishi H. I. e C. Nishimura (National Institute for Materials Science).

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.