Gli ispettori fan visita ad Andrea Rossi

Non c’e pace per Andrea Rossi. Allo scetticismo generale e ad agguerritissimi rivali, ora si aggiungono le ispezioni dell’Ufficio della Florida per il Controllo delle Radiazioni

Pochi giorni fa infatti l’Ingegnere ha ricevuto a Miami (non ci e’ chiaro se presso gli uffici o la sua abitazione) gli ispettori che avevano ricevuto una segnalazione riguardante la Leonardo Corporation.  Questa segnalazione, inoltrata da tale Gary Wright, chiedeva di verificare se quanto prodotto nella sede della compagnia di Rossi fosse sicuro e legale.

L’esito della verifica e’ stato favorevole a Rossi, e la sua attivita’ e’ stata dichiarata effettivamente sicura e legale (e’ dunque a Miami la segretissima ‘fabbrica’ dell’E-Cat?).  Ma quanto dichiarato agli ufficiali nel corso della visita ha scatenato un vespaio non indifferente. Infatti, contraddicendo palesemente quanto affermato negli ultimi mesi, Rossi ha affermato che attualmente la distribuzione, produzione e utilizzo dei suoi dispositivi e’ oltreoceano.

Potete ben immaginare quale sia la confusione che regna ora tra i sostenitori dell’inventore dell’E-Cat.

Rossi intanto continua per la sua strada e nel suo blog insiste nel dire che nulla e’ cambiato e, rispondendo a quanti sono ancora fiduciosi nel suo operato, parla ancora una volta di fantocci nemici del suo lavoro.

Purtroppo pero’ la prima conseguenza di questa ispezione si e’ gia’ verificata: Sterling D. Allan, storico e prezioso sostenitore di Rossi, questa volta sembra proprio esser rimasto molto deluso. E dalle pagine di PESN (Pure Energy Systems Network) lascia trapelare tutta la sua amarezza, arrivando perfino a chiedere scusa a chiunque abbia incoraggiato a provare a fare affari con Andrea Rossi.

 

 

 

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.