La rivoluzione di Andrea Rossi

l’Ingegner Rossi, l’inventore dell‘E-Cat con Sergio Focardi, ha un’abilita’ veramente straordinaria nel rilasciare dichiarazioni clamorose senza dire poi in realta’ mai nulla di definito.

Recentemente la sua strategia commerciale sta puntando molto sull’economicita’ del suo prodotto ad uso domestico, e, rispondendo ad uno degli ultimi commenti posto da un lettore del suo blog, da’ adito ancora una volta a diversi quesiti. Il Sig. Keith W., facendo riferimento ad una dichiarazione di Rossi in cui si prometteva l’E-Cat per l’agosto 2012, chiedeva se la procedura per ottenere il brevetto in Europa fosse quindi conclusa.  La risposta e’ stata particolarmente dettagliata e misteriosa al contempo. Rossi infatti precisa che non ha mai detto che le consegne inizieranno in agosto, ma che sara’ in grado di confermare gli ordini in autunno. Prosegue poi (con un certo orgoglio, aggiungiamo noi) spiegando che i lavori di ingegnerizzazione della fabbrica sono quasi conclusi e consentiranno una produzione ‘robotizzata‘ dell’E-Cat, rendendola quindi estremamente economica (lui ne parla addirittura in termini di rivoluzione). Tutto cio’ grazie alla collaborazione con i suoi ‘top level Partners‘.

Tale dichiarazione rende piu’ intrigante scoprire dove stia avvenendo la produzione degli E-Cat (qualcuno ipotizza addirittura in Cina) e, soprattutto, quali altri soci abbia trovato Rossi oltre alla National Instruments.

Nell’attesa di scoprire di piu’ da Rossi, si sta concludendo in queste ore a Ginevra la Conferenza ISEO-WSEC sulle energie sostenibili.

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.