LENR-Cities: la Prometeon riparte dopo la rottura con Andrea Rossi


Nei mesi scorsi vi avevamo gia’ parlato di LENR-Cities, l’organizzazione svizzera alla guida di Ecosystem, a cui aderiscono scienziati, industriali ed investitori, nonche’ organizzazioni pubbliche e privati. Scopo dell’organizzazione e’ lo sviluppo di un ecosistema imprenditoriale europeo-centrico al fine di affrontare sfide sulla sostenibilita’ e la transizione ad una nuova economia. Due sono gli eventi che vi avevamo segnalato, il primo ad Oxford e l’ultimo, tenutosi in febbraio, a Milano.

A quello di Oxford ha partecipato anche Guido Parchi della Prometeon, che come ricorderete era la licenziataria italiana dell’E-Cat di Andrea Rossi, con cui ha concluso i rapporti in maniera piuttosto polemica. Attualmente la societa’ bolognese e’ una startup che si occupa di energia da fonti rinnovabili con un occhio alla fusione fredda. Tra i progetti della startup c’e’ lo sviluppo di un nuovo reattore avviato nel 2014 con la direzione scientifica del Prof.  Stremmenos (gia’ collaboratore in passato di Andrea Rossi).

Ma ecco alcuni estratti dal video girato ad Oxford sulla presentazione che Guido Parchi, uno dei soci Prometeon, fa della societa’:
Io sono Guido Parchi, sono uno dei soci di Prometeon. Prometeon è una startup di Bologna che si occupa di energia da fonti rinnovabili, e facciamo anche ricerca nel campo della fusione fredda - diciamo così - e abbiamo due progetti in questo momento: uno che riguarda lo sviluppo di un nuovo tipo di reattore, l’abbiamo avviato nel 2014 con la direzione scientifica del prof. Stremmenos. … E poi abbiamo un altro progetto che stiamo mandando avanti con STMicroelectronics che riguarda un nuovo sistema di conversione diretta di energia termica in elettrica, però è ancora in stato embrionale, si basa su una nuova tecnologia che abbiamo acquisito dalla Russia e vedremo se effettivamente darà i risultati sperati - però siamo proprio agli inizi. … Io sono assolutamente convinto che questo filone di ricerca porterà a scoperte molto, molto importanti …”

Ora sarebbe importante scoprire quali sono i rapporti correnti tra Andrea Rossi e il Professor Stremmenos.

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.