National Instruments: le dichiarazioni di Rossi sono esatte

Nei giorni scorsi siamo tutti rimasti sbigottiti dalla risposta che Andrea Rossi aveva dato ad un post attraverso il suo blog sul Journal of Nuclear Physics.

Rossi infatti si limitava a ringraziare la National Instruments per il supporto dato alla formazione del personale della Leonardo Corporation. Nessun riferimento ad altre tipologie di collaborazione. L’Ingegnere inoltre affermava che il suo gruppo ha appena affrontato dei cambiamenti nella propria struttura per cui il Trust che ora la compone ha scelto altri fornitori. Rossi nella sua risposta ribadisce la sua gratitudine verso la NI, dichiarandosi convinto che prima o poi si fornira’ anche da loro.

Molte persone avranno visto in queste affermazioni la prova della scarsa credibilita’ di Rossi e saranno state tentate di aggregarsi alla famiglia degli scettici.

Invece, attraverso il blog e-catsite.com, ci ha pensato Julia Betts ( Corporate Communications Manager della National Instruments) a convalidare quanto dichiarato da Andrea Rossi .

Ma c’e’ di piu’. La Betts non si e’ limitata a parlare dei rapporti tra la NI e la Leonardo Corporation. Ha parlato anche di LENR. La portavoce della National Instruments ha ribadito che: “Pensiamo che il campo delle LENR sia un’interessante area di ricerca che ha il potenziale per incidere sui problemi energetici che il mondo sta affrontando. ” E prosegue inoltre confermando la collaborazione della NI con  Universita’ e Centri di Ricerca nel mondo che stanno lavorando sulle Low Energy Nuclear Reaction.

Insomma, a prescindere dalla vicenda Rossi/E-Cat, le energie alternative sembrano avere un grande alleato.

 

 

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.