Defkalion: in arrivo i reattori R5 e R6

La Defkalion nell’ultimo anno ha decisamente dato una svolta alla propria attivita’, e dopo aver trasferito la sede in Canada (denominandosi ora Defkalion Green Technologies Canada ltd), costituisce una joint venture con la Mose Srl formando cosi’ la Defkalion Europa.

Eccoci dunque al comunicato ufficiale della Defkalion Europa che annuncia importanti sviluppi. Dal comunicato apprendiamo che l’Hyperion ha subito delle evoluzioni, ed e’ stato chiamato R5 (ma sarebbe gia’ in arrivo l’R6).

Prosegue poi il comunicato informandoci che la Defkalion Europe e’ un’azienda di ricerca e sviluppo, che non produrra’ generatori di energia. Il suo mercato sara’ costituito da aziende europee desiderose di sviluppare applicazioni basate sulla tecnologia Defkalion. Sede dell’azienda sara’ Milano.

Nel comunicato non sono mancati anche alcuni dettagli sul funzionamento del reattore R5 (a breve il rilascio anche del reattore R6). Sostanzialmente vengono utilizzati nickel e idrogeno opportunamente trattati, in grado (secondo le dichiarazioni Defkalion) di produrre circa 4.5 KW di energia termica.

Anche questo reattore puo’ essere acceso e spento in breve tempo, e secondo i tecnici, e’ in grado di funzionare continuativamente per sei mesi senza alcuna ricarica. Prodotti finale della reazione sono soprattutto il rame e pochi altri materiali non nocivi all’uomo e all’ambiente. Caratteristica dell’R5 e’ che la reazione verrebbe innescata da una scarica al plasma con caratteristiche particolari che permetterebbe di controllare piu’ agevolmente la reazione.

Nel comunicato la Defkalion afferma di avere a disposizione un prodotto adatto alle applicazioni industriali, e che e’ pronta ad entrare nel mercato.

Sembra pero’ che tale industrializzazione richiedera’  parecchi anni.

Al solito, attendiamo la replica di Andrea Rossi a tali dichiarazioni.

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.