Rossi E-Cat – Fusione Fredda e LENR

Andrea Rossi eCat = Low Energy Nuclear Reaction

E-Cat QuarkX: Andrea Rossi anticipa maggiori dettagli sul suo funzionamento

Sempre piu’ rare sono ormai le apparizioni in pubblico di Andrea Rossi, cosi’ come le sue interviste ufficiali. Complice anche la delicata controversia in corso contro la Industrial Heat di Tom Darden, le dichiarazioni pubbliche del nostro inventore riguardanti il suo lavoro sono ormai prevalentemente affidate alle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, dove quasi quotidianamente Rossi risponde alle domande di quanti lo seguono.

Fusione Fredda: tutti i recenti sviluppi in un nuovo articolo di E.N. Tsyganov

Anche i piu’ accesi sostenitori della “hot fusion” dovranno arrendersi di fronte all’evidente emergenza ambientale e climatica, e pertanto dovranno cominciare a sostenere anche la ricerca di altre fonti di energia alternative. Sappiamo bene che la fusione fredda e’ piuttosto osteggiata dalla scienza ufficiale, ciononostante sempre piu’ addetti ai lavori stanno cominciando a sostenerla.

Oggi, grazie ad e-catworld.com vi segnaliamo un articolo recentemente pubblicato sulla rivista Nuclear Instruments and Methods in Physics Research Section B: Beam Interactions with Materials and Atoms. L’articolo e’ stato scritto da E.N. Tsyganov e ha come titolo “Cold Nuclear Fusion Developments”.

Andrea Rossi e Carl-Oscar Gullström: nuovi esperimenti in corso

La recente pubblicazione dell’articolo scritto a quattro mani da Andrea Rossi e Carl-Oscar Gullström (Professore presso l’Universita’ di Uppsala, in Svezia),  pubblicato qualche settimana su Arxiv Physics ha ovviamente suscitato diversi tipi di reazioni tra quanti seguono la ricerca di Andrea Rossi nel campo energetico.

I detrattori riescono sempre a trovare nuovi spunti per attaccarlo, mentre quanti ripongono fiducia in lui han visto un’ulteriore prova della validita’ del suo lavoro. La lotta tra le due fazioni e’ accesissima.

Andrea Rossi: il contenzioso contro la Industrial Heat dovrebbe chiudersi alla fine di luglio

Durante gli ultimi, lunghissimi mesi, le energie di Andrea Rossi sono state decisamente monopolizzate dall’ormai famoso contenzioso intrapreso contro la Industrial Heat di Tom Darden, a scapito dello sviluppo della sua ultima invenzione, l’E-Cat QuarkX. E questo ormai e’ noto a tutti.

A dimostrazione di cio’ recentemente ben poche novita’ sono trapelate sia sugli sviluppi del reattore, che su quelli della causa, che procede con reciproci e pesanti scambi di accuse. Nonostante cio’ Andrea Rossi non ha mai interrotto il filo diretto con quanti si sono appassionati al suo lavoro, rispondendo ai suoi lettori quasi quotidianamente dalle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, dimostrando quanto tenga a questo aspetto della sua attivita’.

Fusione Fredda: la Nissan si ispira alla ricerca di Andrea Rossi per la produzione di auto elettriche

In questo periodo particolarmente critico della sua carriera, ecco arrivare un piccolo grande riconoscimento per Andrea Rossi e la sua ricerca nel campo delle LENR/Fusione Fredda. Nel corso della 17 Conferenza sulla Fusione Fredda organizzata dalla Japan CF-Research Society ed in corso in questi giorni presso il National Institute of Technology (Tokyo College), la Nissan presenta anche una ricerca ispirata dal lavoro di Andrea Rossi.

Il titolo della presentazione preparata dai ricercatori della Nissan M. Nakamura, M. Uchimura, H. Takahashi, S. Sumitomo e’ “Anomalous Excess Heat Generation by the Interaction between Nanostructured Pd/Ni surface and D2/H2 gas”. La ricerca verte sull’eccesso di produzione di calore prodotto facendo reagire nichel ed idrogeno. Vi ricorda qualcosa? L’E-Cat di Andrea Rossi, proprio cosi’.

Andrea Rossi: il lavoro sull’E-Cat Quark-X ricomincia a pieno ritmo

Sappiamo bene che nel corso degli ultimi mesi il lavoro di Andrea Rossi e del suo team ha subito una battuta d’arresto a causa della complicata azione legale contro la Industrial Heat di Tom Darden, procedimento che dovrebbe continuare fino a dopo l’estate.

Dalle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics Rossi rivela ai suoi lettori, che non smettono di riporre fiducia nella sua invenzione, di aver reso nei giorni scorsi piu’ di 20 ore di deposizione. Questa fase della causa pero’, dopo la presentazione delle prove da parte di tutte le parti coinvolte, si e’ conclusa, e almeno per un po’ Rossi avra’ tempo di tornare a dedicarsi completamente allo sviluppo del suo ultimo reattore, l’E-Cat QuarkX.

Andrea Rossi: i progetti di distribuzione dell’E-Cat, ricordando Sergio Focardi

Chi come noi segue le vicende di Andrea Rossi, sa bene che il 2017 e’ un anno particolarmente in salita per il nostro inventore. Infatti la battaglia legale con la Industrial Heat sta rubando tempo ed energie preziosi a Rossi, che e’ stato persino costretto a far slittare la data di presentazione pubblica del suo E-Cat QuarkX da febbraio a dopo l’estate (ossia quando si chiudera’ il contenzioso, che dovrebbe terminare tra settembre ed ottobre).

Andrea Rossi: ho piena fiducia nel sistema giudiziario americano e la nostra strategia non cambiera’

L’accesa battaglia legale contro la Industrial Heat sta mettendo a dura prova Andrea Rossi ed il suo team. Infatti il contenzioso sta richiedendo la produzione di una mole impressionante di documenti, togliendo ad Andrea Rossi del tempo prezioso da dedicare alla messa a punto del suo ultimo reattore, l’E-Cat QuarkX.

Come sappiamo Rossi avrebbe voluto presentarlo pubblicamente gia’ in febbraio, purtroppo pero’, soprattutto a causa dei correnti problemi legali, l’evento e’ rimandato,  e quasi sicuramente si concretizzera’ dopo l’estate. Ossia a causa conclusa. Negli ultimi giorni sia Rossi che i suoi avversari hano depositato ulteriore documentazione a sostegno delle proprie tesi. Tra le prove presentate da Rossi c’e un Final Report che tra le altre cose fornisce un rapporto giornaliero del COP prodotto dall’impianto E-Cat.

Andrea Rossi ha gia’ deciso dove fare la presentazione pubblica dell’E-Cat QuarkX

Le settimane passano velocemente, e la data della tanto attesa presentazione al pubblico dell’E-Cat QuarkX , ultima invenzione di Andrea Rossi, si sta rapidamete avvicinando. Infatti, se confermato, l’evento dovrebbe svolgersi in febbraio, anche se una data ufficiale non e’ ancora stata comunicata.

Ad ogni modo sono sempre numerose le persone che seguono e sostengono le imprese del nostro inventore, e ripongono ancora fiducia nelle sue invenzioni. Ovviamente la curiosita’ verso questo nuovo reattore e’ tanta e comprensibile, dal momento che non si dispone ancora nemmeno di una foto del QuarkX. Spesso qualche piccolo dettaglio su quanto sta per svolgersi possiamo ricavarlo dalle risposte che Rossi fornisce ai lettori del suo blog sul Journal of Nuclear Physics, anche se Rossi, come d’abitudine, non scende mai troppo nei particolari.

E-Cat QuarkX: alla presentazione pubblica le misurazioni verranno fatte da esperti indipendenti

Il 2016 si chiude con grandi prospettive per quanti hanno ancora fiducia in Andrea Rossi e nella sua invenzione. Sembra infatti sempre piu’ concreta la possibilita’ di poter presto assistere ad una presentazione pubblica del funzionamento dell’E-Cat QuarkX, l’ultimo reattore ideato da Andrea Rossi.

Dopo aver brillantemente superato i test svolti nei giorni scorsi da terze parti indipendenti (nello specifico le misurazioni son state effettuate da un ingegnere militare americano), ora Rossi ed i suoi collaboratori sono impegnatissimi  nella ottimizzazione del reattore e nel tentativo di raggiungere il famoso Sigma 5.