Rossi E-Cat – Fusione Fredda e LENR

Andrea Rossi eCat = Low Energy Nuclear Reaction

Coherence 2013/3: di cosa si e’ discusso

Anche quest’ultima edizione di Coherence 2013 si e’ conclusa, confermandosi ormai un appuntamento importante per quanti si interessano di energie alternative e non solo.

Tenutasi il 21 ottobre presso il CIRPS della Sapienza di Roma questa conferenza ha visto riunirsi dei personaggi veramente notevoli. E in proposito non possiamo non ringraziare Daniele Passerini che ha messo a disposizione sul suo blog le slides degli interventi succedutisi nel corso della giornata.

Alle 10 i lavori son stati aperti da Massimo Scalia, che ha poi ceduto la parola a Cristos Stremmenos. Il titolo dell’intervento era gia’ esplicativo del contenuto: “Il contributo di S. Focardi alla nuova prospettiva ENERGETICA”.

LENR: nuova intervista alla Brillouin. Inoltre: Coherence 2013/3

Era talmente tanto che non ne sentivamo parlare, che quasi ci stavamo dimenticando della Brillouin Energy Corporation, importante concorrente di Andrea Rossi e del suo E-Cat.

Dopo un lungo silenzio, ecco che tornano a parlare Robert Godes (Chief Technology Officer) e Bob George (CEO) rilasciando una lunga intervista a Gary Hendershot nel corso della trasmissione Smart Scarecrow Show andata in onda il 13 settembre scorso.

Oltre che delle loro tecnologie, ovviamente, Godes e George non potevano non parlare anche di Rossi e della Defkalion. Ad esempio, Godes pensa che Rossi stia veramente ottenendo delle LENR con il suo E-Cat, ma ritiene che non sia in grado di controllarlo.

E-Cat: l’importanza di Sergio Focardi

La scomparsa del Professor Focardi avvenuta lo scorso 22 giugno ha certamente addolorato profondamente chi lo conosceva, e non solo professionalmente.

In ambito scientifico lascia un grande vuoto, poiche’ grazie anche a lui, alla sua calma e determinazione, l’argomento fusione fredda non e’ stato archiviato, e ha raggiunto gli sviluppi recenti.

Sergio Focardi e’ sempre stato un sostenitore della fusione fredda e delle LENR, e in questi ultimi anni della sua carriera scientifica ha affiancato Andrea Rossi nello sviluppo dell’E-Cat.

E-Cat: nuova intervista a Prometeo

La pubblicazione del report redatto da terzi indipendenti e l’annuncio della Hydro Fusion riguardante la ricerca di un cliente pilota disposto ad utilizzare l’E-Cat hanno riacceso un grande interesse nei confronti di Andrea Rossi e della sua invenzione. E questa volta, forse, l’ago della bilancia comincia a pendere dalla parte dei sostenitori di Rossi.

E dunque ecco l’ultima video intervista riguardante l’E-Cat, anche se questa volta a parlarcene e’ l’Ingegner Renato Estri della Artech.  Per quanto breve, vi consigliamo di seguirla poiche’ Estri e’ riuscito a riassumere in poche parole dei concetti altrimenti piuttosto lunghi da spiegare riguardanti la differenza tra fusione calda e fusione fredda. Notevole anche l’obiettivita’ con cui e’ stato trattato l’argomento, sfrondato dai toni trionfalistici spesso utilizzati da Rossi.

Il report sull’E-Cat e’ finalmente stato pubblicato

Il tanto sospirato report sui test svolti da terzi indipendenti sull’E-Cat e’ finalmente stato pubblicato, e bisogna dire che gli esiti son stati estremamente positivi.

L’articolo e’ stato pubblicato su arXiv il 16 maggio, e vede tra gli autori Giuseppe Levi (Universita’ di Bologna), Evelyn Foschi, sempre a Bologna, Torbjörn Hartman, Bo Höistad, Roland Pettersson e Lars Tegnér della Uppsala University (Svezia) e Hanno Essén del Royal Institute of Technology di Stoccolma (Svezia).

In Svezia ulteriori esperimenti con nickel e idrogeno

In Svezia, paese molto caro ad Andrea Rossi, un team di scienziati finanziati dalla Defence Materiel Agency (FMV) ha portato avanti una serie di esperimenti con nickel e idrogeno nel tentativo di riprodurre quelli condotti da Rossi e Focardi descritti nella rivista Ny Teknik.

Purtroppo l’esito e’ stato tutt’altro che incoraggiante. Nel rapporto redatto dai tre scienziati in questione (Abraham Langlet, Curt Edstrom e Jan Erik Nowacki) si sostiene addirittura che nel corso degli esperimenti non e’ avvenuta nessuna reazione positiva.

Defkalion: in arrivo i reattori R5 e R6

La Defkalion nell’ultimo anno ha decisamente dato una svolta alla propria attivita’, e dopo aver trasferito la sede in Canada (denominandosi ora Defkalion Green Technologies Canada ltd), costituisce una joint venture con la Mose Srl formando cosi’ la Defkalion Europa.

Eccoci dunque al comunicato ufficiale della Defkalion Europa che annuncia importanti sviluppi. Dal comunicato apprendiamo che l’Hyperion ha subito delle evoluzioni, ed e’ stato chiamato R5 (ma sarebbe gia’ in arrivo l’R6).

Prosegue poi il comunicato informandoci che la Defkalion Europe e’ un’azienda di ricerca e sviluppo, che non produrra’ generatori di energia. Il suo mercato sara’ costituito da aziende europee desiderose di sviluppare applicazioni basate sulla tecnologia Defkalion. Sede dell’azienda sara’ Milano.

LENR: primi test indipendenti sul reattore di Francesco Celani

Con molta serenita’ e senza l’ausilio di dichiarazioni eclatanti, Francesco Celani sta procedendo speditamente verso il suo obiettivo, e sia in campo scientifico che tra le aziende le sue teorie si stanno affermando.

Le ultime novita’ che lo riguardano le apprendiamo grazie al blog di Daniele Passerini, a cui Celani ha scritto una mail poi pubblicata.

Veniamo dunque a sapere che ricercatori facenti parte di una grossa industria internazionale hanno svolto dei test in completa autonomia utilizzando lo stesso principio del funzionamento del reattore di Celani, ma su un reattore completamente diverso.  Diverse sono state anche le misure utilizzate, che  sono calorimetriche e non termometriche come quelle utilizzate da Celani. Altra differenza nella tipologia e nella lunghezza dei fili utilizzati.

Andrea Rossi: Aggiornamenti da Pordenone

Grande successo di pubblico ha ottenuto il Convegno tenutosi presso il Polo Tecnologico di Pordenone a cui ha preso parte Andrea Rossi. Tra i presenti in sala Daniele Passerini del blog 22passi d’amore e d’intorni che ringraziamo tantissimo per aver messo a disposizione di tutti noi un riassunto di quanto si e’ svolto.

All’incontro, aperto dall’Ing. Franco Scolari che dirige il Polo Tecnologico, hanno partecipato tra gli altri l’Arch. Gianrico Pirazzini e l’Ing. Fulvio Fabiani della Leonardo Corporation.

Altri approfondimenti sulle LENR

Un altro evento interessante nel campo della tecnologia nucleare si sta avvicinando, l’ANS Winter Meeting and Nuclear Technology Expo.

Questo evento, organizzato dalla American Nuclear Society (che ricordiamo e’ una organizzazione senza scopo di lucro) si terra’  in California, a San Diego, dall’11 al 15 Novembre. Titolo della Conferenza “Future Nuclear Technologies: Resilience and Flexibility” (Tecnologie Nucleari del Futuro: Resilienza e Flessibilita’)

All’interno di quest’Expo alle LENR verra’ dedicata un’intera sessione dal titolo “Discussion of Low Energy Nuclear Reactions — Papers/Panel”  e sponsorizzata dalla MSTD (Society’s Materials Science and Technology Division).