Andrea Rossi: dati reali verranno forniti al termine del periodo di prova

Questa notizia viene data da Andrea Rossi in persona dopo che un lettore del suo blog sul Journal of Nuclear Physics gli ha chiesto se lui ed il suo Team abbiano fatto ulteriori progressi nel funzionamento dell’E-Cat in modalita’ di autosostentamento, e, in caso affermativo, se sia possibile prevedere che sia l’E-Cat ad uso industriale che quello ad uso domestico possano superare un COP di 10.
Inoltre, chiede lo stesso lettore, sara’ possibile prevedere un cambiamento nel periodo di manutenzione dell’E-Cat, passando dagli attuali 6 mesi ad un anno?
Ed ecco dunque, stringata come di consueto, la risposta di Rossi.

Il nostro inventore infatti si limita a dire che dati reali verranno forniti solo al termine del periodo di R&D e di test attualmente in corso. Al momento, Rossi afferma di non poter dire nulla di valido.
Questa affermazione tra le altre cose conferma quanto dichiarato da Rossi qualche tempo fa, ossia che non ci saranno ulteriori test svolti da terze parti indipendenti. Saranno infatti direttamente  Rossi (o chi per lui)  a fornirci dati aggiornati e definitivi sul funzionamento della sua invenzione.
Al momento non e’ ancora dato sapere esattamente quando cio’ avverra’, ma, come si e’ gia’ detto, pare che entro un anno queste informazioni dovrebbero essere rese pubbliche.

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.