Andrea Rossi e Carl-Oscar Gullström: nuovi esperimenti in corso

La recente pubblicazione dell’articolo scritto a quattro mani da Andrea Rossi e Carl-Oscar Gullström (Professore presso l’Universita’ di Uppsala, in Svezia),  pubblicato qualche settimana su Arxiv Physics ha ovviamente suscitato diversi tipi di reazioni tra quanti seguono la ricerca di Andrea Rossi nel campo energetico.

I detrattori riescono sempre a trovare nuovi spunti per attaccarlo, mentre quanti ripongono fiducia in lui han visto un’ulteriore prova della validita’ del suo lavoro. La lotta tra le due fazioni e’ accesissima.

Come di consueto pero’ nulla (o quasi) ferma il nostro inventore, che dalle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics risponde ai suoi lettori, fornendoci delle piccole anticipazioni riguardanti proprio l’articolo in questione. Andrea Rossi infatti ci comunica che lui ed il Professor Gullström stanno gia’ preparando una versione aggiornata della loro pubblicazione, versione che sara’ quindi piu’ dettagliata e che comprendera’ l’aggiunta della descrizione di un esperimento fatto con la calorimetria di serie, i cui risultati saranno comparati con i risultati ottenuti da misurazioni dirette effettuate utilizzando le equazioni di Boltzmann e Wien. Inoltre Rossi afferma che anche la parte teorica descritta nell’articolo sara’ riesaminata.

Insomma, un’attivita’ senza sosta quella di Rossi, che nel frattempo si destreggia tra il contenzioso contro la Industrial Heat di Tom Darden (contenzioso che dovrebbe concludersi verso la fine di luglio) e l’ottimizzazione dell’E-Cat QuarkX. Sempre sul suo blog Rossi parla in termini entusiastici del suo ultimo reattore, e, salvo imprevisti, tra qualche mese dovremmo essere in grado di vederlo in funzione.

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.