Andrea Rossi: il lavoro sull’E-Cat Quark-X ricomincia a pieno ritmo

Sappiamo bene che nel corso degli ultimi mesi il lavoro di Andrea Rossi e del suo team ha subito una battuta d’arresto a causa della complicata azione legale contro la Industrial Heat di Tom Darden, procedimento che dovrebbe continuare fino a dopo l’estate.

Dalle pagine del suo blog sul Journal of Nuclear Physics Rossi rivela ai suoi lettori, che non smettono di riporre fiducia nella sua invenzione, di aver reso nei giorni scorsi piu’ di 20 ore di deposizione. Questa fase della causa pero’, dopo la presentazione delle prove da parte di tutte le parti coinvolte, si e’ conclusa, e almeno per un po’ Rossi avra’ tempo di tornare a dedicarsi completamente allo sviluppo del suo ultimo reattore, l’E-Cat QuarkX.

Rossi, sempre tramite il suo blog, ha dichiarato di voler presentare pubblicamente l’E-Cat QuarkX tramite una demo non appena la causa si sara’ conclusa, quindi certamente non prima dell’estate, probabilmente pero’ gia’ in autunno. Nonostante questo fermo forzato, Rossi resta ottimista, e sostiene che la marcia verso il raggiungimento del Sigma5 procede costantemente.

Tutte le novita’ piu’ importanti sono quindi rimandate a dopo l’estate: sia l’esito della causa contro la Industrial Heat che la possibilita’ di vedere l’E-Cat QuarkX finalmente in funzione. Se sul fronte della causa pero’ Rossi e’ obbligato a non far trapelare nulla, sull’E-Cat QuarkX magari nel frattempo qualche dettaglio verra’ rivelato.

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.