Future applicazioni dell’E-Cat

L’Ing. Andrea Rossi ha certamente una tempra forte e  continua a proseguire con il suo lavoro nonostante le critiche e gli imprevisti.

Quasi quotidianamente trova inoltre il tempo di rispondere tramite il suo blog alle persone che si interessano di fusione fredda in generale e al suo lavoro in particolare.

In mancanza di recenti dichiarazioni ufficiali, tramite le sue risposte abbiamo conferma che ad ottobre, alla presenza di scienziati, sara’ possibile assistere a nuovi test sul funzionamento dell‘E-Cat. Rossi addirittura si spinge a dire che da novembre iniziera’ ad organizzare la vera e propria strategia commerciale.

Ricordiamo che, se funzionante, l’E-Cat creerebbe grandissimi benefici finanziari (si potrebbe produrre 1kw/h al prezzo di un centesimo di dollaro) ed ecologici (in quanto energia ‘pulita’)

Secondo Rossi lo sviluppo della sua impresa avra’ anche riflessi positivi sull’occupazione, impiegando tantissima gente in questo settore.

Rossi non esclude tra l’altro possibili applicazioni dell’E-Cat all’interno di centrali nucleari gia’ in funzione.

Come forse era prevedibile, quest’ultima dichiarazione sta scatenando nuove ondate di polemiche tra gli ambientalisti che temono l’utilizzo di uno strumento non ancora definitivamente testato.

Comunque ottobre si sta avvicinando a grandi passi. Vedremo a quel punto quali saranno le effettive potenzialita’ dell’E-Cat e di conseguenza quali mercati potra’ interessare.

A presto!

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.