E-Cat – Le reazioni dell’Ing. Rossi

Ma come reagisce Andrea Rossi di fronte a questa pioggia quasi quotidiana di critiche e provocazioni?

Se da un lato ostenta una certa sicurezza continuando a parlare di trattative quasi concluse con dei partner negli Stati Uniti, dall’altro dimostra una certa irritazione parlando di una vera e propria guerra nei suoi confronti messa in atto da “serpenti“.

Ma perche’ questa guerra nei confronti dell’E-Cat e di Rossi? Sembra che nessuna domanda relativa a questa vicenda possa avere risposte certe, ma solo tantissime ipotesi.

Rossi continua a ribadire che il lavoro svolto da lui e Focardi una volta commercializzato dara’ una svolta nel campo dell’energia, rendendola di gran lunga piu’ economica e sicura. Dal suo punto di vista l’utilizzo della tecnologia E-Cat, soprattutto negli Stati Uniti, dara’ un notevole contributo alla risoluzione del problema della disoccupazione.

E proprio sul tema dell’occupazione, in questo recente post su E-Cat World vengono analizzati i pro e i contro dell’utilizzo di questa tecnologia.  Rossi ribadisce con sicurezza che lo sviluppo dei suoi impianti creera’ migliaia (lui addirittura ipotizza milioni …) di posti di lavoro nel campo.  Quando gli viene giustamente fatto notare come questo ‘boom’ potrebbe d’altro canto provocare disoccupazione nei preesistenti settori dell’industria nucleare, si dice fiducioso che i settori possano integrarsi.

Insomma, Rossi sta portando avanti una sfida importante, che ha riportato alla ribalta una tematica veramente stimolante. Infatti, in questi tempi di crisi e disastri ecologici, sono in tanti a desiderare un’energia piu’ pulita ed economica.

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.