Quanti soldi dedichera’ la NASA allo studio delle LENR?

Da quando la NASA ha confessato il proprio interesse verso lo studio di nuove fonti di energia, molteplici domande di vario genere sono sorte spontaneamente nelle nostre menti. Domande che riguardano, tra le altre cose, l’utilizzo di tali eventuali nuove energie, il costo e i paesi coinvolti.

Oggi, grazie anche  ad un pezzo pubblicato su e-catworld.com, siamo venuti a conoscenza di alcuni particolari riguardanti i finanziamenti stanziati dalla NASA a favore della ricerca sulle LENR (Low Energy Nuclear Reactions).

Il post inizia dando voce alla preoccupazione di molti ora che la NASA ha confermato il suo interesse per la ricerca nel campo. In particolare, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, all’aspetto economico della questione. Nel blog infatti ci si chiede: “Many people have been wondering about the level of NASA’s interest in LENR. Some are excited that they are looking into the subject, others are concerned that a government agency might be spending tax dollars on unproven science.” ossia: molte persone si chiedono quale sia il livello d’interesse della NASA verso le LENR. Molti sono emozionati che stiano esaminando l’argomento, altri sono preoccupati che un’agenzia governativa possa spendere dollari derivanti dalle tasse su una scienza ancora da dimostrare.

E per estensione possiamo dire che ultimamente in molti paesi del mondo (ovviamente Italia inclusa)  domande analoghe vengono rivolte qualora  vengano stanziati fondi per studi i cui esiti sono ancora da confermare. Con l’immancabile strascico di polemiche e discussioni.

L’articolo poi prosegue condensando il contenuto di quanto scritto da Keith Cowing sul sito NASA Watch.

Principalmente, Cowing teme che per finanziare lo studio sulle LENR  l’ente spaziale americano non stia seguendo i rigidi protocolli previsti, e anche lui mostra serie preoccupazioni e perplessita’ sulla destinazione dei soldi pagati dai contribuenti. Cosi’ pone alcune domande a Dennis Bushnell (Langley senior scientist) e Joseph Zawodny (LENR principal investigator) del prestigioso NASA’s Langley Research Center.

Questo e’ un piccolo riassunto delle risposte che ci viene fornito (liberamente tradotto da e-catworld.com).

“Come c’era da aspettarsi da un’agenzia governativa, sembra che per sviluppare un qualsiasi progetto ci si debba sottoporre a processi piuttosto rigorosi, e Bushnell nelle sue risposte spiega come e perche’ hanno iniziato la ricerca.  Il budget assegnato alla ricerca sulle LENR e’ piuttosto limitato, fino ad ora poco piu’ di $200,000 all’anno. Bushnell poi spiega che il Langley’s Center Leadership Council (CLC) ha preso la decisione iniziale di sostenere la ricerca sulle LENR. I fondi prolungati annualmente dal C&I (Creativity & Innovation) sono stati approvati dal Langley Science Council, che comprende senior scientists del Langley. Sembra dunque che questa ricerca abbia la benedizione ufficiale della leadership del Langley. Bushnell dichiara che Joseph Zawodny, che ha diramato un paio di video sui suoi interessi di ricerca, e’ la persona a capo dello sforzo. Al momento e’ una ricerca su piccola scala, ma sara’ interessante vedere cosa si sviluppera’ da questo progetto.”

Secondo Bushnell dunque e’ tutto regolare, e non ci resta dunque che aspettare fiduciosi gli esiti delle loro ricerche.

Piccolo particolare: nelle risposte di Bushnell manca ogni riferimento ad Andrea Rossi e al suo E-Cat.

 

 

Lascia un commento...

commenti

Comments are currently closed.